Via Matteotti, Argenta (FE)
0532.804176
info@iisap.edu.it Pec: FEIS00100D@pec.istruzione.it

L’imprenditoria argentana incontra gli studenti del Montalcini

Argenta - Portomaggiore

L’imprenditoria argentana incontra gli studenti del Montalcini

Gli Imprenditori di casa nostra gli ingegneri Gian Luigi Zaina di “Della Rovere” di Longastrino e l’ing Massimo Ricci della “Zeus” di Argenta, ovvere due aziende di eccelenza del nostro territorio, incontrano gli studenti delle classi 4^ 5^ dell’indirizzo professionale di meccanica, li invitano a “rimboccarsi le maniche”, a “pensare in grande” e a darsi da fare sia nello studio sia nella vita, negli hobby, nelle proprie passioni!!!
Apre l’incontro l’ing. Ricci parlando dei “paletti” fra i quali dovranno destreggiarsi i ragazzi una volta usciti dalla scuola, di alternanza Scuola – Lavoro e degli alti costi che un azienda deve sostenere al fine di formare adeguatemente un lavoratore neoassunto.
Interviene successivamente l’ing. Zaina, che lavorando con i migliori stilisti dell’alta Moda in tutti i maggiori mercati del mondo, dà ai ragazzi un ampio respiro su ciò che li aspetta dopo il diploma. Racconta come seleziona i suoi collaboratori: bei voti, impegno in ‘lavoretti’ qualsiasi…anche i più umili, pur di essere d’aiuto in famiglia, hobby e passioni coltivate.
Zaina ha portato con sé tre suoi collaboratori Matteo Sauris, Sebastiano Amato e Alessio Ravaglia, ex alunni dell’Ipsia diplomatisi pochissimi anni fa ed anche ex compagni degli alunni in platea.
Questi ragazzi si raccontano e rispondono alle domande poste, ottenendo grande interesse, che solo “fra pari età” si può ottenere!
Un aneddoto curioso raccontato da uno degli imprenditori presenti: ‘molti dei miei lavoratori sono stati portapizze, di quelli con il fiatone perenne e la testa bassa, a testimonianza del fatto che chi è volenteroso, umile ma al contempo disponibile e ambizioso ha una strada di fronte, tutt’altro che tracciata, assai diversa da quella del portapizze dal quale si è partiti!
Un messaggio importante, quindi, per gli alunni del Montalcini: gambe in spalla e pedalare sempre verso un sentiero che, potrebbe essere in salita, ma che si protende verso l’alto, lá dove c’é il sole!

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento