Via Matteotti, 16 Argenta
0532.804176
info@iisap.edu.it

Fuga in motorino-racconto

Argenta - Portomaggiore

Fuga in motorino-racconto

La fuga in motorino

Io sono Jason, un ragazzino di 15 anni che ama divertirsi. A volte, sembro veramente pazzo. Mi piace stare con i miei amici e le mie amiche, perché ci divertiamo a fare “del casino”. Sto prendendo la patente “AM”, per poter guidare il motorino ed andare, più comodamente, dai miei amici. È arrivato il giorno dell’esame orale, ho un po’ di paura, lo ammetto, ma visto che ho studiato, l’ho passato. Ho appena finito l’esame, sto andando a casa per diffondere la notizia. Sono arrivato a casa, non vedo l’ora di dirlo al ragazzo di mia madre, sarà sicuramente contento saperlo. Non è ancora a casa; allora aspetto che venga. È da un po’ di tempo che lo sto aspettando, allora vado a chiedere a mia madre quando arriva. Quando ho trovato mia madre, l’ho vista piangere. Le ho chiesto: <<Perché piangi, mamma?>> lei mi ha risposto: <<Marco mi ha scritto che non può più tornare, lo hanno preso per portarlo in guerra.>> <<IN GUERRA?>>mi chiesi; e lei mi rispose: <<Sì, in guerra; quando aveva 18 anni è andato nei militari ed adesso lo hanno portato in guerra>>.

Io e mia madre adesso stiamo molto male. Voglio che tutto questo si risolva. Alla sera mi sono addormentato sul divano con mia mamma. Dopo qualche settimana, ho visto mia madre stare peggio di prima; ma lei mi ha mandato a scuola lo stesso. A scuola mi prendono in giro, ed a casa, mia madre sta molto male. Durante la terza ora mi è arrivato un messaggio con scritto: <<Addio>>. Non so più come fare ad andare avanti. Mi sono arreso. Adesso ho preso il motorino e parto.

Non so dove andare, ma parto. Alla velocità massima, sono salito sull’argine e mi sono buttato. Sono felice, e sto pensando: <<Finalmente arrivo, mamma>>.

 

 

 

 

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento