Via Matteotti, 16 Argenta
0532.804176
info@iisap.edu.it

Al Montalcini i Messaggi vengono trasmessi in codice: parte un affascinante corso sulla crittografia

Argenta - Portomaggiore

Al Montalcini i Messaggi vengono trasmessi in codice: parte un affascinante corso sulla crittografia

Sempre nell’ambito delle iniziative inerenti il progetto Liceo matematico, aperte agli studenti di tutti gli indirizzi di studio del Montalcini, nel prossimo anno scolastico verrà trattato il tema della crittografia ovvero di quella tecnica che permette di “cifrare” un messaggio rendendolo incomprensibile a tutti fuorché al suo destinatario applicando i due processi principali ovvero la “cifratura” e la “codifica”. 

Ogni sistema di crittografia ha due parti essenziali: un algoritmo (per codificare e decodificare) e una “chiave”, la quale consiste di informazioni che, combinate con il testo “in chiaro” passato attraverso l’algoritmo, darà poi il testo codificato. 

Gli studenti del Montalcini proveranno a tradurre il linguaggio del testo in chiaro in un nuovo “linguaggio” che non può essere compreso e/o tradotto senza le informazioni supplementari fornite dalla chiave. 

I discenti verranno, inoltre, avviati in un percorso alla scoperta di alcuni cifrari storici famosi quali il cifrario di Giulio Cesare e di Hill, fino ad arrivare al famoso algoritmo di cifratura a chiave pubblica largamente utilizzato: l’algoritmo RSA.

Il cifrario inventato da Giulio Cesare nasce come cifrario a sostituzione mono-alfabetica, In cui ogni singola lettera del messaggio da nascondere viene sostituita con una lettera dell’alfabeto che si trova un numero di posizioni dopo. 

In particolare Cesare utilizzava uno spostamento di tre posizioni.

Il cifrario ideato da Hill nel 1929, invece, a sostituzione polialfabetica si basava sull’algebra lineare ed è stato il primo cifrario polialfabetico in cui era possibile operare con più di tre simboli alla volta.

Tutto questo e tanto altro verrà studiato ed analizzato dagli studenti, sempre in collaborazione con il dipartimento di matematica dell’Università di Ferrara, per aiutarli a comprendere, tradurre, scrivere messaggi in codice top secret!